La nostra luna

Che cos’è la Luna?
Una luna è un satellite naturale, cioè un corpo celeste che orbita intorno ad un pianeta.

La Luna, con la “L” maiuscola, è l’unico satellite naturale della Terra.

La Luna è piccola, il suo diametro è un quarto di quello della Terra; questo significa che l’orizzonte è più vicino. La sua gravità è un sesto di quella della Terra; quindi sulla Luna siamo più leggeri e si può saltare più in alto.


Le fasi lunari

Avete fatto caso che vediamo sempre la stessa faccia della Luna? Questo succede perché la Terra e la Luna sono sincronizzate, cioè girano insieme! Perciò una faccia della Luna è sempre nascosta. Per vederla abbiamo dovuto aspettare le missioni spaziali. I primi a fotografare quest’area sono stati i russi, ma gli americani sono stati i primi a farla vedere a tutto il mondo, il 24 Dicembre 1968. Questa faccia è molto più accidentata di quella visibile dalla Terra, poiché non essendo protetta dal nostro pianeta può essere più facilmente raggiunta da meteoriti. Poiché la Terra e la Luna si muovono di moto sincrono, sulla Luna c’è un mezzogiorno ogni 28 giorni terrestri.

Le fasi lunari indicano la porzione di Luna direttamente illuminata dal Sole che è visibile dalla Terra; queste fasi cambiano gradualmente durante il mese lunare (circa 29 giorni), mentre cambia la posizione della Luna attorno alla Terra e della Terra attorno al Sole. Le fasi dipendono quindi da come il Sole illumina la Luna mentre questa ruota intorno alla Terra. Quando la Luna si muove nella stessa direzione del Sole, non possiamo vederla; è la fase della Luna Nuova. Dopo 7 giorni, la Luna ha ruotato per circa un quarto di orbita; avremo quindi il Primo Quarto, con metà Luna illuminata. A metà orbita saremo nella fase di Luna Piena. Dopo 21 giorni, a tre quarti di orbita, abbiamo la fase di Ultimo Quarto, in cui la Luna è di nuovo illuminata per metà. 

Tutto questo succede perché siamo nell’emisfero nord della Terra. Se ci trovassimo nell’emisfero sud, vedremmo le fasi intermedie (Primo Quarto ed Ultimo Quarto) opposte a come le vediamo nel nostro emisfero… Come se la guardassimo a testa in giù! Dopo che ha terminato un’orbita, attorno alla Terra, la Luna torna nella posizione iniziale e il ciclo ricomincia.b Poiché quando la Luna è nella fase di Luna Nuova si trova tra la Terra e il Sole, ci si potrebbe aspettare di avere un’eclissi solare. Questo non succede perché l’orbita della Luna è inclinata rispetto al piano della Terra. La stessa cosa vale per le eclissi lunari.

Se volete vedere cosa succede quando cambiano le fasi e ci sono le eclissi, cliccate qui!


Mi manca l’aria!

Due astronauti mangiano in un ristorante sulla luna. Uno dice: “Guarda, non è incredibile? Eccoci qui, che mangiamo in un ristorante sulla luna! Che te ne pare?”, “Si’, è carino, e il cibo è decente, ma non c’è atmosfera”. Sulla Luna non c’è atmosfera: questa caratteristica provoca degli effetti particolari.

Per prima cosa è presente una grande escursione termica; dove è presente luce solare fa molto caldo (ci si scotta subito!!!), dove invece è buio fa molto freddo… Quasi -233°! Inoltre non sono presenti zone di penombra; sulla Terra esistono delle zone tra ombra e luce perché la luce viene diffusa dall’atmosfera. Poiché sulla Luna non ce n’è, avremo zone di sola luce o di solo buio. Il fatto che non ci sia atmosfera fa si che non ci siano nemmeno i venti; ma se non ci sono i venti la polvere e le rocce lunari non vengono erose, cioè limate, dall’aria. Quindi se respirassimo della polvere lunare ci graffieremmo i polmoni! Inoltre l’atmosfera ci protegge dalle forti radiazioni che provengono dal Sole… Ma sulla Luna non ce n’è, e le radiazioni sono così forti da far morire qualsiasi cosa proviamo a farci crescere!


Di che colore è la Luna?

Siamo abituati a vedere la Luna gialla per via della luce riflessa del sole e della nostra atmosfera! Ma in realtà non è proprio così! Guardate questa immagine!

La Luna è costituita da svariati minerali che come sappiamo hanno colorazioni molto variabili e ricche. Riflettendo la luce , ha sempre una colorazione Giallastra con tonalità che spaziano dal giallo chiarissimo, quasi bianco, e fino ad arrivare al Rosso. Tale colorazione è il frutto della luce riflessa del Sole ed anche dalla nostra atmosfera. Eliminando questo colore giallastro è possibile iniziare a far “Spiccare” il colore del nostro satellite. E’ quindi possibile ammirare zone rosse, composte da polvere di ferro, altre blu, ricche di titanio. Questo metodo è stato inventato per la sonda Galileo della NASA e si chiama proprio “Mineral Moon”.


Come si è formata?

Ci sono diverse ipotesi che potrebbero spiegare come è nata la Luna. La più accreditata afferma che cinquanta milioni di anni dopo la nascita del sistema solare (cioè circa 4533 mln anni fa) un corpo di nome Teia , sull’orbita della Terra, inglobò troppi detriti. La sua orbita divenne quindi instabile e colpì la Terra. Poiché i pianeti erano ancora in fase di formazione, da questo colpo si generarono la Terra, la Luna ed un anello di detriti, che poi si unì alla Luna.

[Maila Agostini]

Approfondimenti: 
Perché vediamo solo una faccia della Luna?
Paxi esplora la Luna!
http://lunarexploration.esa.int/intro (eng)

Test: quanto ne sai sulla luna? (eng)
http://lunarexploration.esa.int/basic-facts - %2Fexplore%2Fvision%2F391